Unc, per carburanti ed energia nell’estate +20% di spese

E’ il calcolo fatto dall’avvocato Patrizia Polliotto, presidente del comitato regionale dell’Unione nazionale consumatori.

“Per la benzina, che ai primi di giugno ha subito una leggera flessione di 0,15 centesimi per litro sia per la senza piombo che per il diesel, – spiega Polliotto – stimiamo una crescita media di circa il 7% mentre. per l’energia elettrica, rispetto al medesimo periodo 2023 che ha segnato in media un calo della bolletta del 45,8% rispetto al 2022, prevediamo un incremento di circa il 13% sia per il maggior utilizzo di condizionatori, ventilatori e strumenti di refrigerazione anche alimentari in genere quali congelatori, sia legato al potenziale incremento delle tariffe per via dell’entrata in vigore del mercato libero dell’energia a partire dal prossimo 1° luglio”.
Per contenere sprechi e spese l’avvocato Polliotto ricorda alcuni accorgimenti pratici: per i consumi di benzine “un carico adeguato del portapacchi e una corretta pressione delle gomme”, per l’energia “la temporizzazione strategica del condizionamento”.

Continua