Unc, nei trasporti rincaro del 30% rispetto all’anno scorso

A fine anno i trasporti costano il 30% in più rispetto al 2022.

Lo sostiene l’avvocato Patrizia Polliotto, presidente del comitato regionale piemontese dell’Unione nazionale consumatori (Unc) “Trasporto merci e persone gravano sui piemontesi con un costo in media del +30%.

L’Italia – spiega il legale – è il Paese in cui i voli aerei sono aumentati di più, e questo rischia di impattare i budget per quanti si sposteranno per viaggi-vacanze durante le festività sia in Italia che all’estero”.
A segnare “un triennio negativo sul profilo dell’incremento dei prezzi – prosegue Polliotto – è pure il trasporto veicolare su gomma, che registra in media un +8% rispetto al medesimo periodo del 2022 per via dei rincari di carburanti e costi dei ricambi e delle manutenzioni sia per i veicoli leggeri che pesanti, con in più, per quest’ultima categoria l’importante aumento dei volumi trasportati, e del Mobility Package, ovvero il nuovo protocollo normativo europeo sui tempi di guida e riposo e il cabotaggio con tutte le restrizioni che esso comporta in termini di riorganizzazione dei processi logistici”.

Continua