Commercianti e pos: cosa occorre sapere

 

Lo spiega la presidente dell’Unione Consumatori del Piemonte

 

n Italia l’obbligo di Pos esiste fattualmente dal 2014: assenti, invece le sanzioni.

«Il paradosso nasce proprio dal fatto che la legge prevede l’obbligo per esercenti e professionisti di accettare i pagamenti a mezzo carta di credito o bancomat, ma ancora non si applicano sanzioni per coloro che non rispettano tale. Hanno obbligo di Pos commercianti, artigiani, attività di ristorazione e professionisti che esercitano in proprio e hanno un rapporto diretto con il cliente (ad esempio: avvocati, notai, commercialisti, medici. Lo stesso vale anche per attività ricettive come hotel, B&B e agriturismi. L’obbligo di Pos è stato introdotto per la prima volta nel nostro Paese nel 2012 dal Governo Monti e risale al Decreto Crescita 2.0. Successivamente a gennaio 2014, il Ministero dello sviluppo economico stabiliva la soglia per l’accettazione dei pagamenti con carte di debito fissandola a 30 euro», approfondisce Patrizia Polliotto, fondatore e presidente del Comitato Regionale del Piemonte dell’Unione Nazionale Consumatori, dal 1955 a oggi la prima, più antica e autorevole associazione consumeristica italiana.

Continua

Siti irregolari di polizze online

La Presidente del Comitato Regionale del Piemonte

dell’Unione Nazionale Consumatori

segnala i portali ritenuti irregolari dall’Ivass.

Polliotto (Unc): “Vishing, come evitare la truffa

Una telefonata, apparentemente proveniente dal numero genuino della propria banca,

invita l’utente a fornire i codici operativi del conto corrente.

Una volta ottenuti,

i truffatori sottraggono alla vittima migliaia di euro fino ad arrivare addirittura a svuotare il conto”.

Leggi qui

CONTROVERSIE IN BOLLETTA

Lo afferma Patrizia Polliotto, Avvocato, Fondatore e Presidente

del Comitato Regionale del Piemonte dell’Unione Nazionale Consumatori,

Accedere alla conciliazione è semplice

ed è sempre consigliabile farlo tramite lo sportello di UNC Piemonte

in Via Roma 366 a Torino

Leggi qui

 

Torinese Polliotto tra 100 italiane selezionate da Forbes

Avvocato d’impresa, presiede l’Istituto Ortopedico Galeazzi

l’articolo

DONNE VINCENTI

Sono scienziate. campionesse dello sport. visionarie imprenditrici e manager che guidano
con polso fermo squadre di lavoro internazionali. Per il quarto anno consecutivo. Forbes
Italia ha selezionato 100 personalità femminili. accomunate da leadership e creatività.
che si sono contraddistinte nel 2021 per ingegno. tenacia e competenza

Forbes – 06 07_donnevincenti

Patrizia Polliotto, al timone del gruppo San Donato e Dell’istituto Galeazzi

Quattro donne italiane di successo. Quattro donne fra le cento selezionate da Forbes per il 2021. Impegnate ad altissimo livello in Fondazioni e imprese sanitarie, nel sociale e nella cultura.

Auto: Unc, con pandemia +30% noleggio breve in Piemonte

Polliotto (Unc)_ _Mobilità, fra i consumatori cresce il noleggio_ – Il TorineseLa pandemia di Covid ha mutato anche il modo di spostarsi dei consumatori piemontesi